Servizi

MI
Trimestre
Secondo
Anno
2022

I servizi dell’area milanese continuano nel percorso di crescita del fatturato, facendo segnare un nuovo record trimestrale dell’indice.

Il sentiero espansivo, sostenuto anche dalla dinamica ascendente dei prezzi, ha evidenziato un saggio di incremento congiunturale che, al netto degli effetti stagionali, è il migliore della serie storica (secondo trimestre 2006).

Su base trimestrale, l’espansione registrata si è riflessa positivamente sulla dinamica tendenziale, che è proseguita a un ritmo analogo a quanto registrato nel primo trimestre dell’anno e simile per intensità a quanto ottenuto complessivamente dal terziario in Lombardia.

Il focus di analisi dei servizi declinato su scala dimensionale registra un diffuso incremento tendenziale del fatturato che ha interessato, con scale di crescita differenti, tutte le tipologie di impresa.

In particolare, le piccole imprese hanno continuato a registrare una dinamica tendenziale del volume d’affari superiore per intensità al complesso dei servizi milanesi e all’analoga classe presente nel territorio della regione.

Con riferimento alle unità di micro-dimensione, la performance di crescita risulta invece ampiamente inferiore sia a quanto registrato complessivamente dal settore sia a quanto ottenuto su base annua dal segmento delle medie e delle grandi imprese. Trend che risulta confermato anche dal confronto territoriale, che evidenzia un percorso di crescita relativamente contenuto sia per le micro-imprese dei servizi del Milanese che della Lombardia.

Relativamente alle medie e alle grandi imprese, entrambe le classi hanno sostenuto in misura significativa la crescita tendenziale a due cifre. Tale andamento è riscontrabile infatti sia per il terziario metropolitano che per quello della Lombardia.

Se consideriamo i comparti rientranti nel perimetro dei servizi, il secondo trimestre 2022 ha continuato a caratterizzarsi per la fase di rilevante recupero del volume d’affari dei rami di impresa inseriti nel comparto della ristorazione e dell’ospitalità alberghiera. Come nel precedente trimestre, l’ampia espansione della dinamica è da contestualizzare rispetto alle rilevanti perdite subite dal settore nel periodo più acuto dell’emergenza pandemica, che hanno determinato un gap di fatturato che, ancora a fine 2021, era inferiore di oltre un quarto rispetto al periodo pre-pandemico.

L’analisi degli altri settori evidenzia in primo luogo un rallentamento della dinamica del fatturato delle imprese del commercio all’ingrosso, mentre si è osservato un rafforzamento del volume d’affari delle attività inserite nei servizi alle imprese, ossia del comparto più rilevante per il terziario dell’area metropolitana milanese.

Se consideriamo invece il settore dei servizi alle persone, dopo la rilevante decelerazione registrata nel precedente trimestre, il comparto ha mostrato una significativa ripresa del fatturato su base annua.

Passando al quadro delle aspettative delle imprese per il terzo trimestre 2022, nonostante i risultati positivi conseguiti dal settore, il sentiment complessivo degli operatori mostra un consistente segnale di ridimensionamento per il fatturato, mentre si registra un segnale di tenuta delle stime per l’occupazione.

 

Sommario

Archivio